I post con keyword populismo

  • Qui è FLG

Da dove spunta il populismo politico attuale, secondo cui “uno vale uno”, “i tecnocrati son la causa della crisi”, “per governare bene basta essere onesti”, e così via? L’hanno davvero inventato Grillo e Salvini? È davvero la grande novità che sembra essere? 

  • Meta

Come precedentemente annunciato, le giornate della Fondazione i Cinquecento (continuazione delle gloriose Giornate nFA) per l’anno 2017 si terranno sabato 17 e domenica 18 giugno al Teatro Dina Orsi (Via L. Einaudi, 31015 Conegliano TV – mappa). Questo post contiene i dettagli del programma che sarà interamente dedicato all’analisi del fenomeno populista. 

Link al modulo di iscrizione (Niente mail di conferma … sorry)

  • Davinci

Una conversazione nata su FB, a seguito forse d’un post di Michele Boldrin, è diventata una conversazione fra noi tre sul tema di cosa sia il populismo oggi ed in che senso esso sia diverso dai populismi del secolo scorso o di quelli precedenti. Lontani dalla pretesa di avere analizzato l’argomento in modo sistematico ed esaurente, presentiamo qui le nostre riflessioni su tre aspetti del problema.

  • Qui è FLG

Il complottismo è un elemento immancabile del populismo. Una nota che tenta di individuare  e riconoscere il populismo. Ecco allora un tentativo di fenomenologia della mente complottista. Che cos’è il complottismo e come si distingue dal complotto? Il complottismo è circoscritto ai margini della cultura oppure l’ha più o meno infiltrata? Qualche pagina in più del normale (per nFA) per provare a mostrare che il complottismo ha una struttura riconoscibile e verificabile, e che ha trovato ospitalità nella cultura di massa.

  • Markopolo

Negli ultimi tempi ho constatato una mia crescente insofferenza nella lettura delle notizie quotidiane: molto di quello che leggo mi appare scontato, addirittura banalmente prevedibile.

È maturata in me la convinzione che gli umani non si siano evoluti per nulla con il progresso tecnologico e che quest’ultimo abbia semplicemente reso la nostra vita più comoda e lunga, ma non necessariamente “migliore”. Per “migliore” intendo la teorica capacità umana (che, ahimè, temo non esista, contrariamente a quanto argomentato da Steve Pinker) a rimuovere le tante cause che determinano, oggi come duecento o duemila anni fa, conflitti, violenza ed in ultima analisi, infelicità.

Senza alcuna pretesa di scientificità, ho provato ad allineare queste considerazioni ed a trarne alcune conclusioni.

  • Ex Kathedra

Ricomincia a girare la “proposta” (si fa per dire) dell’aliquota unica. Ha iniziato Salvini facendone, assieme al ritorno alla lira, l’altra colonna sulla quale edificare la nuova Lega Nazional-Socialista. BS, non potendo essere da meno, ha detto che la vuole anche lui e con un’aliquota ancor minore … o forse è l’opposto? Non fa gran differenza e nei sommari a volte si scherza … Il fatto è ch’è tutto un fremere di rilanci e promesse improbabili a conferma che la cultura politico-economica che permea i partiti della destra italiana attuale li rende incapaci di governare il paese. E questo è il male grave di cui val la pena occuparsi.

Contattaci