I post con keyword cinema

  • AngloNoise

Fra tre ore inizia il rito annuale della religione mondialmente più seguita. Abbiamo chiesto al nostro corrispondente un'opinione. Ci ha mandato la recensione del movie (oops, film) che, gli è piaciuto di meno fra i grandi favoriti.

Per pudicizia gli abbiamo concesso un temporaneo anonimato. È scritto in inglese perché non v'è evidenza che l'autore (nonostante gli anni di liceo) sappia affabulare in italiano elevato abbastanza per cotanto pubblico.

Così inauguriamo anche una nuova sezione di nFA. Fu pensata per mettere in inglese le cose più tecniche; è finita in mano a Hollywood, come tutto il resto per altro. O tempora, o mores.

  • Davinci

All'indomani della strage nella scuola in Finlandia, ho ripensato al documentario di Michael Moore, un film incompreso da molti, soprattutto, come spesso accade, da chi non l'ha visto. Il documentario (titolo originale: Bowling for Columbine), uscito nel 2002, ritracciava gli eventi del più sanguinoso episodio di violenza in una scuola americana, il cosiddetto massacro di Columbine, per poi riflettere sul fenomeno della violenza in America.

  • Davinci

Credo questo articolo non sia completamente fuori tema in questo sito considerando che la stragrande maggioranza degli italiani adora New York (per motivi che in parte non condivido e per il resto non capisco). Ma non vorrei che queste mie affermazioni volutamente provocatorie portassero il lettore fuori strada. Di New York mi piacciono molto le rappresentazioni fotografiche ed artistiche in genere. In viaggio a Washington per lavoro, stamane durante un’ora libera ho visitato l’East Building della National Gallery of Art, dove si trova una mostra speciale dell’opera di Charles Sheeler, uno dei primi artisti a sviluppare i rapporti fra fotografia, film e tecniche artistiche più tradizionali. Nella mostra, intitolata “Across Media”, si trova una chicca particolarmente interessante.

Contattaci