I post con keyword spending review

  • L'avvelenata

Dal 2008 su questo blog si discute delle ragioni per cui, in Italia, non funziona la giustizia. Tante sono le cause, a partire dagli interessi corporativi di magistratura ed avvocatura. Si è detto che, tra le molteplici cause andava annoverata anche la geografia giudiziaria, risalente all’epoca in cui c’erano ancora i Borboni. Nel 2011, a causa della crisi finanziaria, fu approvata una legge delega con la quale il Governo veniva delegato a razionalizzare il sistema. Vediamo come sta andando a finire…

  • Ex Kathedra

La Corte Costituzionale ha pronunciato un’importante sentenza (17 ottobre 2012 N. 223) su un intervento del governo finalizzato alla riduzione del deficit pubblico. La sentenza, per ciò che espressamente statuisce, ha degli effetti significativi sulle modalità di riduzione della spesa in generale mediante interventi sui pubblici dipendenti. In breve, il governo italiano non puo’ ridurre la spesa pubblica abbassando gli stipendi dei propri dipendenti.

  • Ex Kathedra

Il tema della riduzione della spesa pubblica è oggi all’ordine del giorno. Ma di quanto possiamo sperare di ridurre realisticamente la spesa pubblica nell’immediato? Elementi per una risposta si possono ricavare comparando le nostre spese con quelle degli altri grandi paesi europei, in particolare la virtuosa Germania. L’esercizio è lungo e noioso, poiché richiede di riflettere sulle diverse voci di spesa ed è complicato da differenze contabili che non sempre rendono le spese comparabili. Ciononostante, eccolo qua. Lungo, noioso ma indispensabile. 

  • Qui è FLG

Mentre sollecitare suggerimenti dai cittadini appare subito come poco più che una pagliacciata (chi leggerà e consoliderà le circa centomila mail finora pervenute?), la scelta di Bondi per tagliare la spesa degli acquisti delle pubbliche amministrazioni a prima vista appare come un’ottima mossa. Competenza e rigore di Bondi sono fuori discussione. Scegliere un ministro o un alto burocrate avrebbe significato non voler risolvere il problema (conflitti di interesse e incentivi sono cose serie). Trovare risparmi negli acquisti è però “mission almost impossible” considerata la molteplicità dei centri autonomi di spesa.

Contattaci