I post con keyword politica

  • Davinci

A partire dalla conclusione raggiunta nella prima parte argomento che, dal punto di vista individuale, l’adozione di principi morali risulta essenziale perché la politica sia utile nelle società in cui ci è toccato vivere. Il tutto si riduce alla necessità di far valere una nozione di “libertà e responsabilità individuale” sulle quali si fonda (o sfonda) il sistema liberale della polis. Oggi tutti vogliono esser “liberali”, ma cosa vuol oramai dire questa parola? Provo a dare delle tracce del senso che credo ragionevole attribuirvi. In politica tutti vogliono il potere: per fare cosa? Il potere è tutto ma, alla fine, esso deve pur essere usato per un qualche fine. Questo fine ci tocca scegliercelo noi e farlo rispettare in una qualche maniera, individualmente. Altrimenti viene giù tutta la gran tenda che dovrebbe proteggerci. Ecco, essere “liberale”, concludo, vuol dire cercare di tener in piedi quella tenda che difende libertà e responsabilità individuali. Il personale, quarant’anni dopo, è ancora politico.

  • Davinci

Due o tre cose su etica, politica e vita. Ispirate da riletture notturne di Bernard Williams e scritte fondamentalmente per me stesso (la parte II sarà, spero, meno personale). Mi scuso in anticipo dovessero risultare più ermetiche di quanto dovrebbero essere. Executive summary: i principi morali veri ed oggettivi non esistono ma occorre inventarseli perché la nostra vita meriti d’essere vissuta. Possibilmente assieme, quando non siamo soli, ma anche da soli se fossimo soli al mondo come, effettivamente, siamo. Per cui meglio che continuiamo a cercare principi morali da trattare come assoluti pur nella lucida consapevolezza che non esistono. The search is the answer, dice il tabellone di una delle tante chiese vicine a casa mia. Dasein, Sisyphe, … scrissero quegli altri due e tanti altri: dicevano tutti la stessa cosa. La vita non ha senso alcuno se non decidi tu di darglielo, scegliendotelo e pagando prezzi salati per esso, che è poi il te stesso che fai vivendo.

  • Fare - Fermare il declino

Provo a riflettere su quel che è andato storto nell’esperienza di Fare per Fermare il Declino durante quest’ultimo anno circa. Lo faccio qui da un punto di vista del tutto personale, perché le mie responsabilità in questa vicenda sono, nel bene e nel male, maggiori di quelle di chiunque altro. Le controversie su cosa si sarebbe potuto fare altrimenti e cosa fare in futuro le rimandiamo alle puntate seguenti. Per oggi basta questo, poi dal personale passeremo al politico.

  • Qui è FLG

Il 20 luglio ho partecipato a Roma all’assemblea organizzata da un gruppo di quindici parlamentari del PD il cui obiettivo è porre quella che hanno chiamato “agenda Monti” al centro della prossima legislatura. Eravamo (noi = nFA) stati invitati ad intervenire e il mio compito era farlo a nome della redazione di nFA, per convincere i presenti della necessità di costruire una nuova forza politica per realizzare questo obiettivo. In un post separato potete leggere il testo dell’intervento che avevamo preparato come redattori, da bravi scolaretti che fanno i compiti prima di essere interrogati. In questo post invece vi racconto l’illuminante storia del perché, alla fine, non sono riuscito a intervenire.

  • nfa-TV

Quinta edizione del convegno annuale dei rumoristi amerikani. Realizzato in collaborazione con: Fondazione noisefromamerika, Collegio Carlo Alberto, Kuva comunicazione. La diretta video della prima giornata sara’ disponibile poco prima dell’inizio, alle 9:00 circa, qui sotto. Slides, materiali aggiuntivi, differite video saranno linkate qui sotto appena disponibili. Annuncio e programma. Link della seconda giornata. Hash tag twitter: #nfatv

Contattaci