I post con keyword nobel

  • Ex Kathedra

Non sono uno specialista delle aree di ricerca su cui ha lavorato Angus Deaton ma, vista la domanda di “valutazioni” ricevuta da molti amici e lettori e visto che gli specialisti del gruppo (che non nominero’ :)) sono presi da impegni di lavoro, provo a buttare giù qualche riga di valutazione, del tutto personale. Mi baso sulle conversazioni odierne in dipartimento, utilizzando quindi ciò che ho anche appreso dai colleghi che lavorano in aree applicate vicine o sovrapposte a quelle di Deaton. Lo stile è telegrafico, nella forma di appunti più che di riflessioni compiute.

  • AngloNoise
  • Davinci

Ieri è mancato Gary Becker. Gli dobbiamo moltissimo, intellettualmente, professionalmente e personalmente. Gli vogliamo molto bene. Il ricordo che segue è molto personale, frammentato, e incoerente – con la speranza che il tutto sia superiore alle parti e ne esca un suo ritratto ragionevolmente somigliante. Lo scriviamo a lui e per lui – non vogliamo scrivere alle sue spalle – e quindi non possiamo che farlo in inglese.

Gary Becker passed away yesterday. We owe him a great deal, intellectually, professionally, and personally. We love him dearly. The following memories are very personal, fragmented, and incoherent – but hopefully the sum will turn out greater than its parts and a reasonably close portrait of his will come out. We are writing this to him, for him – certainly not behind his back – and hence it can’t be other than in English.

We wrote separately and independently (sorry for any repetitions) – we felt we needed to. 

  • Ex Kathedra

Il premio Nobel per l’economia è stato quest’anno conferito a Gene Fama e Lars Hansen, della University of Chicago, e a Robert Shiller di Yale University. Il premio è in effetti un premio alla finanza moderna e in particolare a quella parte della finanza che si occupa di comprendere la determinazione dei prezzi delle attività finanziarie. Qui cerchiamo di descrivere brevemente il contributo di ognuno dei tre alla disciplina economica.

  • Passaparola

Tom è mio collega e un caro amico – non sarò quindi distante e imparziale. Altri, anche tra noi, sapranno esserlo. Io ho grande stima di lui, come economista e come persona. La sua capacità di essere mentore a varie generazioni di economisti, dagli studenti di oggi, ai vecchi come me, è unica (forse solo Ed Prescott ha saputo fare altrettanto).

Grande Tom!

P.S. Congratulazioni anche a Sims – che però non conosco personalmente e di cui quindi parleranno altri.

Contattaci