I post con keyword magistratura

  • Qui è FLG

Alla fine, la denuncia non è valsa a niente. La magistratura si è “incartata.” Mi riferisco alla denuncia presentata da me a cinque procure della Repubblica nel 2004 contro il gruppo di potere nel SSD AGR/01 – economia agraria ed estimo rurale – che ha condizionato per almeno vent’anni il reclutamento universitario in quell’area di insegnamento. Nel frattempo, alcuni dei denunciati chiedono milioni di dollari per risarcire la loro dignità offesa.

  • L'avvelenata

Due settimane fa la magistratura ha avuto un’altra occasione per dimostrare quanto vale. La “guerra” tra le Procure di Salerno e Catanzaro ha suscitato un enorme clamore e sconcerto in tutta l’opinione pubblica, oltre ad un, mai visto, intervento diretto del Presidente della Repubblica, che ha chiesto agli uffici copia degli atti, un immediato intervento del CSM che ha avviato la pratica di trasferimento dei due Procuratori coinvolti, e alla reazione “scandalizzata” dei politici.

La guerra è “finita”, con un armistizio firmato tra i due protagonisti davanti al procuratore generale della Cassazione, armistizio salutato come il ritorno alla ragione. Al termine della “guerra” tra le Procure di Salerno e Catanzaro, possiamo cercare di spiegare che cosa è successo e quali sono i retroscena. Il quadro che ne emerge è sconvolgente e l’ennesima dimostrazione che una parte del paese è in via di definitiva putrefazione.

  • Davinci

La giustizia è tema invitante, 'ché a noi economisti piace "disegnare meccanismi e istituzioni". Ma è tema ostico, perché coperto da mille dettagli tecnici. Per questo, la collaborazione con Axel Bisignano, PM a Bolzano che si presenta ad nFA in quest'altro articolo, è essenziale: mi ha procurato il materiale e mi ha spiegato tutto per bene e con pazienza.

Comincio dalla separazione delle carriere perché è il tema su cui si incentra da qualche tempo la battaglia politica sulla giustizia. La crisi della giustizia, argomenterò, è pressoché ortogonale alla questione della separazione delle carriere. Ancora una volta, invece che affrontare i temi delle riforme istituzionali importanti, il dibattito è ridotto a un esercizio di guerra tra bande, o meglio tra caste.

Contattaci