I post di brighella

  • Ex Kathedra

Una crisi di liquidità della Grecia  potrebbe scoppiare da un momento all’altro: senza un rinnovo dei prestiti non sarà facile pagare pensioni e salari dei dipendenti pubblici. Ma come siamo arrivati a questa situazione? Se si tratta solo di un problema di liquidità non dovrebbe esso essere di facile soluzione attraverso nuovi prestiti? Senza una soluzione il governo greco apparirà sempre meno credibile e il Fondo e gli altri creditori sempre più crudeli agli occhi degli osservatori esterni e anche a quelli di coloro che partecipano alla negoziazione. 

A prescindere da come andrà la questione, nei prossimi giorni e soprattutto nei prossimi mesi, una volta risolta (si spera) l’emergenza, bisognerà mettere mano all’architettura istituzionale dei rapporti tra paesi sovrani debitori e organismi internazionali. È chiaro ai più che il sistema non funziona, che ha problemi sostanziali e per giunta sistematici. Alla base vi è una questione di mancanza di chiarezza in questi rapporti. Elaboriamo. 

  • Ex Kathedra

Se ne leggono di tutti i colori sulla Grecia, il default, l’uscita dall’euro, i tedeschi cattivi … Fra i mille strawmen disponibili abbiamo scelto uno, due e tre, numerati in ordine di (rapidamente crescente) assurdità. Il primo contiene un argomento coerente. Gli altri due sono esempi del tipo di “argomentazioni libere” che vanno invece maggiormente di moda nell’opinione pubblica italiana. Dopo il debunking di un certo numero di assurdità arrischieremo alcune osservazioni nostre sul tema in questione.

  • Ex Kathedra

La recente rivalutazione delle quote di partecipazione al capitale della Banca d’Italia ha suscitato reazioni accese ma non sempre informate sui fatti e i concetti in discussione.  Vorremmo illustrare 3 punti che riguardano fatti storici (recenti e antichi) che ci paiono utili e che, sorprendentemente, sono assenti dal dibattito. Ci soffermiamo ad analizzare le politiche di distribuzione dei dividendi. Per il tema del capitale sociale rimandiamo al post di Giovanni Federico. 

  • L'avvelenata

Dove, fra zebedei e vaselina, si parla di Lega, della classe dirigente del Nord, delle sue scelte e delle conseguenze che esse hanno per noi, quelli del Nord.

Cos’altro scrivere per festeggiare, da questo lontano osservatorio, la presa per i fondelli chiamata “federalismo comunale” che hanno approvato l’altro ieri?